Divina non è solo la commedia

Mulazzo, Terra Dantesca. L’Alighieri, esiliato da Firenze, giunse nel 1306 alla corte del marchese Franceschino Malaspina e trascorse un lungo periodo a Mulazzo, diviso tra la stesura della Divina Commedia e la ricerca della pace tra i Malaspina e i vescovi di Luni.
Non ce ne vogliano i puristi, ma abbiamo provato ad immaginare i personaggi dell’epoca e quelli decantati da Dante nella Divina Commedia non alle prese con gesta eroiche, ignobili sotterfugi o poetiche passioni, ma con i prodotti e i cibi della nostra terra di cui portiamo fiero vanto al pari delle importanti vicende storiche di cui è stata protagonista.
Ci piace pensare che l’olio ricavato dalle olive nostrane, le castagne e i funghi dei nostri boschi, il miele, i testaroli fatti con la farina del posto abbiano accompagnato Dante nella scrittura di alcune pagine della sua opera immortale: quale miglior suggestione per farvi scoprire alcune tipicità che hanno sopravvissuto per secoli e nuovi prodotti che ne esaltano ulteriormente gusti e profumi?
È con questo modo particolare che anche il Frantoio Ferrari Vivaldi ha voluto rendere omaggio a Dante Alighieri in occasione delle celebrazioni dei 700 anni della sua morte.

Visualizzazione di 5 risultati

Visualizzazione di 5 risultati